Il Cammino del Perdono di Floro Panti

Il ''Cammino del Perdono,, Una proposta di turismo religioso del Movimento Celestiniano Una delle emozioni più rare che oggi una persona può provare è lo stupore. Conoscere i luoghi, respirarne la storia e la cultura, capirne i valori, incontrare le persone e scoprirne con loro le tradizioni, i prodotti, i sapori,

Riconciliazione e Comunità di Massimo Alesii

Il Cammino del Perdono dal Morrone a Santa Maria di Collemaggio per la Perdonanza Celestiniana La capacità di perdonarsi e di accettarsi reciprocamente conduce inevitabilmente ad una condizione di equilibrio e di pace che nulla può compromettere. Questa esigenza storica rende il “Cammino del Perdono” in Abruzzo ben più importante di un semplice percorso turistico.

Dove affondano gli arcobaleni

È come quella stella alpina, che è l'ultima espressione del fiore. Si accompagna sulle altezze come limite supremo alla salita. Poi ci sarà il cielo coi suoi colori che si tuffano tra i crepacci ad illuminare le acque nascoste dalle rapide degli arcobaleni. E noi come uomini primitivi, assistiamo al miracolo. È il pennello

Perdonanza 2021 edizione 727°

L'evento più importante che apre le cerimonie della Perdonanza Celestiniana è il "Fuoco del Morrone" che parte dall'"Eremo di Sant'Onofrio, Sulmona, per giungere il 23 agosto al piazzale di Collemaggio a L'Aquila. La fiaccola ripercorre l'itinerario che l'eremita Pietro Angelerio, futuro Papa Celestino V, affrontò dalla Badia Morronese, in sella a un asino per giungere

Titolo

Pellegrino

Deriva dal latino peregrinus (etimologicamente da “per ager”, attraverso il campo), la parola “pellegrino” indica il viaggio o meglio il vagare di qualcuno che è straniero. Tuttavia la parola ha assunto un significato specifico: il pellegrino è un viaggiatore che è spinto da motivazioni diverse dagli affari, dall’incontro di famiglia, dalla curiosità intellettuale.

Newsletter

Iscriviti per ricevere le ultime news e restare sempre aggiornato. Non temere non ti invieremo spam!



    Torna in cima